SABAUDIA: PREMIO PAVONCELLA 2019 Votata la “Cinquina” dei libri candidati al Pavoncella

pubblicato da Giovanna D'Arbitrio il giorno 2 giugno 2019


giugno 2, 2019

Anche quest’anno, il 15 giugno 2019, avrà luogo a Sabaudia l’ottava edizione del Premio Pavoncella dedicato alla creatività femminile, un importante evento culturale nato nel 2011 per iniziativa di Francesca d’Oriano, Presidente dell’associazione Arte/Oltre. Il Premio si propone di offrire un riconoscimento alle donne che si distinguono in svariati campi: arte, letteratura, imprenditoria, ricerca scientifica, impegno sociale, sport e quant’altro. Negli anni  si sono aggiunti speciali riconoscimenti alla Donna dell’Anno e alla Donna dello Stato e per lo Stato. Sotto la guida del prof. Michele Guarino, particolare attenzione viene data alla ricerca scientifica, fornendo incentivi e borse di studio a giovani laureande e specializzande per i risultati conseguiti.

Il Premio Pavoncella gode del Patrocinio della Presidenza del Consiglio, del Senato della Repubblica, del Ministero dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università (Miur), dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale; della Regione Lazio, della Provincia di Latina, del Comune di Sabaudia e del Parco Nazionale del Circeo e della Pro Loco Sabaudia.

Anche quest’anno saranno senz’altro valutate con cura le varie candidature dalla Giuria, presieduta da Carolina Rosi. Ed ecco il primo comunicato del Capo Ufficio Stampa, il giornalista Romano Tripodi sui 5 libri scelti dalla Giuria: “Entra nel vivo l’ottava edizione del premio alla creatività femminile che si concluderà il 15 giugno 2019 a Sabaudia con la proclamazione delle vincitrici delle diverse sezioni. Votata la “Cinquina” dei libri candidati al Pavoncella.

Irene Di Caccamo con “Dio nella macchina da scrivere” (La nave di Teseo); Carla Maria Russo con “L’acquaiola” (Piemme); Eva Cantarella con “Gli amori degli altri-tra cielo e terra, da Zeus a Cesare (La nave di Teseo); Alice D’Arrigo con “Volpe”(Baldini-Castoldi); Eloisa Donadelli con “Le voci delle betulle”(Sperling & Kupfer), sono, per la sezione letteraria, le cinque finaliste dell’ottava edizione del Premio “Pavoncella alla creatività femminile), che vivrà il suo momento conclusivo il 15 giugno 2019 a Sabaudia.

Insieme alle due vincitrici della sezione libri si conosceranno i nomi e le personalità delle altre “eccellenze in rosa” che, nelle sezioni, della ricerca scientifica, dell’imprenditoria e del sociale, riceveranno il Pavoncella che conferma anche quest’anno la dimensione internazionale. Particolarmente viva l’attesa per le due personalità alle quali è stato assegnato ex aequo lo speciale Riconoscimento di Donna dell’Anno 2019 e per colei cui andrà quello di Donna dello Stato, per lo Stato per scelta unanime ed insindacabile della Giuria del Pavoncella presieduta da Carolina Rosi.

Nel ricordo di Lea Mattarella, che della Giuria del Pavoncella, fu componente generosa ed intelligente, verranno assegnate, come da tradizione due borse di studio ad altrettante allieve dell’Accademia di Belle Arti di Roma e dell’Accademia di Belle Arti di Napoli che la ebbero come docente”. (Dal sito on line www.premiopavoncella.it )

Senza dubbio un evento culturale che cresce di anno in anno, riscuotendo interesse sia a livello nazionale che internazionale.