S.Marco dei Cavoti: foglio di via per due beneventani

pubblicato da entroterra.org il giorno 8 Marzo 2011


Marzo 8, 2011

I Carabinieri della Stazione di San Marco dei Cavoti nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno fermato nella giornata di ieri, nei pressi del centro cittadino, a bordo di un’autovettura, due persone provenienti da Benevento, un quarantottenne e un quarantunenne. Il servizio, teso alla captazione di persone di interesse operativo, ovvero al controllo di specifici soggetti, anche non residenti, fa parte di un piano coordinato di controllo del territorio voluto a livello centrale dal Comando Provinciale di Benevento.

I due sono stati fermati per controlli dai Carabinieri, dopo essere stati segnalati da alcuni cittadini, poiché si aggiravano per le vie del paese con fare sospetto, ed essendo entrambi risultati gravati da numerosi precedenti penali, anche contro il patrimonio, i militari operanti li hanno condotti presso gli uffici della Stazione Carabinieri di San Marco dei Cavoti, per poter meglio approfondire gli accertamenti di rito. Gli uomini hanno inizialmente tentato di fornire qualche giustificazione plausibile per la loro presenza nel centro fortorino, affermando che erano venuti in paese per comprare del torrone, ma da accertamenti esperiti dai Carabinieri presso i negozi di rivendita di torroncini, nessuno aveva mai visto i due.

E’ quindi stato appurato che il conducente dell’autovettura, guidava nonostante la sua patente fosse stata soggetta a un provvedimento di revisione già dal 2008, e che a tale provvedimento non si era mai ottemperato. Ragion per cui l’uomo è stato contravvenzionato ai sensi dell’articolo 128 del Codice della Strada e gli è stata immediatamente ritirata la patente, con trasmissione degli atti alla Prefettura di Benevento, per la revoca definitiva.

Infine per i due uomini è stata avanzata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio che, una volta operativa, gli impedirà di recarsi nuovamente nel Comune di San Marco dei Cavoti, Reino e Molinara, per un periodo di tempo che potrà arrivare a un massimo di tre anni.