Falsi invalidi nel Sannio: nuovo polverone. 54indagati

pubblicato da entroterra.org il giorno 3 marzo 2011


marzo 3, 2011

I carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita hanno notificato 54 avvisi di conclusione delle indagini preliminari, emessi dalla Procura della Repubblica di Benevento, nei confronti di altrettante persone, coinvolte in un’inchiesta sulle false invalidità e sulle pensioni percepite indebitamente.

Le accuse vanno, a vario titolo, dalla tentata truffa ai danni dello Stato, alla falsità ideologica e morale di pubblico ufficiale e privati e falsa perizia. Coinvolti una ventina di medici, pensionati, impiegati e qualche avvocato. L’attività d’indagine, condotta da novembre del 2007 a febbraio del 2010 e partita dalla Valle Telesina, abbraccia larga parte della provincia sannita.

Secondo gli inquirenti, gli indagati in concorso tra di loro, tramite raggiri istituivano pratiche finalizzate a ottenere benefici assistenziali e pensionistici, attraverso certificati medici attestanti false patologie e inscenando false infermità, d’accordo con i medici che effettuavano perizie e con i propri familiari, al fine di indurre in errore i pubblici impiegati – in alcuni casi l’inchiesta parla di un concorso degli stessi impiegati – e trarre un ingiusto profitto ai danni dell’Ente Pubblico. Profitto calcolato in alcune centinaia di migliaia di euro.